Etichettato: anniversario

Il cielo è azzurro sopra Berlino

Gli occhi incollati allo schermo. Fissi per non perdersi nessun piccolo dettaglio, nessuna piccola espressione di nessun piccolo individuo di quella grande massa azzurra su sfondo verde.

E’ stato un vai e vieni di sensazioni prima positive, poi negative, poi ancora positive. Ora c’è solo tensione. Arrivati fin qui il traguardo da sempre sognato è ad un passo. Non sarebbe potuta andare in modo migliore. La fortuna è stata dalla nostra parte quando è servito. Ci siamo fatti trovare pronti nei momenti più delicati. E per l’atto finale ci sono di nuovo loro.

No. Non può finire di nuovo in quel modo. Noi ce lo meritiamo di più. Ce lo meritiamo per quello che si è visto nell’ultimo mese. Ma soprattutto ce lo meritiamo per tutto quello che è successo al di fuori. Dopo tutto quello che abbiamo e che hanno vissuto sarebbe il finale ideale per fare di tutto questo una splendida storia da raccontare fra cinquant’anni ai nostri nipoti.

No. Non vogliamo un’altra volta la beffa finale. Non di nuovo contro di loro. Non di nuovo sul più bello.

E’ partito. La sua sarebbe una storia nella storia. La favola del singolo che andrebbe a condire la favola del gruppo.

Tutti fermi.

Per un attimo il tempo sembra bloccarsi.

Poi all’improvviso parte il pallone e va a finire dritto in fondo alla rete alle spalle di quell’uomo pelato che c’era anche l’altra volta, e l’altra volta ancora.

Tutto è finito. Esplode l’emozione. La grande massa azzurra su sfondo verde prende vita e muove in avanti ad inglobare il singolo che ha chiuso i conti.

Tutto quello che prima era stasi adesso è movimento. Tutto il silenzio ora è rumore. La tensione gioia. La paura liberazione.

“E’ finita. E’ finita. E’ finita. E’ finita. Il cielo è azzurro sopra Berlino. Siamo Campioni del Mondo”. Cosi Marco Civoli commenta questi momenti.

Annunci