Etichettato: abidal

Benvenuti e arrivederci!

La stagione calcistica europea si è conclusa. Tracciamo un bilancio di chi si è distinto, nel bene o nel male, nei principali tornei continentali. Diamo un benvenuto a chi è entrato nel grande calcio e ci rimarrà per lungo tempo e un arrivederci a chi ha deluso e lavora per ritornare grande.

Benvenuto a Cavani, dimostratosi uno degli attaccanti più completi al mondo. Benvenuto (o bentornato) al Napoli che con qualche acquisto azzeccato può davvero avviare un futuro ad alti livelli. Benvenuto a Sanchez, che con una maglia diversa farà rivedere la stessa classe ammirata a Udine. Benvenuto a Boateng destinato a diventare una colonna del Milan di Allegri; Benvenuto al Krasic di inizio stagione, che dopo un’estate a riposo e grazie al gioco di Conte può confermarsi una macchina da cross. Benvenuto a Bale che ci mostrerà altre cavalcate sulla fascia sinistra. Benvenuto al Manchester City che a suon di milioni arriverà al livello delle più blasonate. Benvenuto a Marcelo, sempre più il nuovo Roberto Carlos. Benvenuto a Villas Boas che verrà ricordato per le sue vittorie e non per essere stato l’allievo di Mourino. Benvenuti a Fernando, Hulk e Rolando, che rinforzeranno le potenti d’Europa e riempiranno le casse del Porto.

Arrivederci alla Juventus che cercherà di non sprecare altri milioni. Arrivederci alla Sampdoria passata dalle stelle della Champions alle stalle della Serie B. Arrivederci al Deportivola Corunache fino a un decennio fa contendeva il titolo spagnolo al Real Madrid. Arrivederci al Liverpool che ha subito l’avanzata di Tottenham e City.

Infine un bentornato ad Abidal: lui che alzala Champions League è l’immagine più bella di tutta la stagione calcistica.