Sono appena tornato

Per avere quella faccia afflitta, quei comportamenti un po’ sbadati, lo sbuffo a intermittenza non c’è poi bisogno della Costa Crociere (ora meno che mai!). Basta una casa, un po’ di spiaggia bagnata dalle onde del mare, un po’ di sole e degli amici e tutto è fatto. Ti ritrovi la settimana dopo il ritorno a girare per casa non sapendo cosa fare. Se dormi fino a tardi ti sembra di stare sprecando il tuo tempo. Se esci soffri tremendamente il caldo e maledici di non essere rimasto a casa. Se resti a casa ti assale la noia fra una gara olimpica e un’altra.

Tutto questo accade soprattutto se sei siciliano. Siciliano dell’entroterra, che ogni volta che conosci uno del nord che ti viene a dire “ah sei siciliano? che fortuna, il mare, il sole” rischi di avere una reazione spropositata.

Per avere la faccia “sono appena tornato” basta essere stati semplicemente a San Vito Lo Capo. E poco importa se il rinomato mare paradisiaco sanvitese l’hai trovato verde, sporco e affollatissimo. Poco importa se un giorno si e l’altro pure rischiavi di rimanere senza acqua a causa della scarsa fornitura da parte del comune. Poco importa se in vita tua (sbagliando) non hai mai fatto la differenziata e nel momento in cui decidi di farla, o sei obbligato (giustamente), in vacanza e ti scervelli perché non tutto è chiaramente carta o plastica o umido e dopo che hai rubato del tempo al tuo relax la metti fuori dal portone nei giorni stabiliti e i netturbini non vengono a recuperarla se non sotto continue sollecitazioni. Poco importa se i prezzi sono tutt’altro che popolari, se fuori dai ristoranti ti assaltano come dei comuni vucumprà per convincerti a mangiare da loro.

Perchè sei appena tornato da un luogo intangibile, da uno stato d’animo sereno, da un periodo leggero. Dalla vacanza.

Ai sanvitesi però bisogna dirlo che ora siamo appena tornati e ci importa poco di quanto detto prima ma quando saremo tornati da un po’ di tempo, magari da un anno, queste cose ancora le ricorderemo e ci importeranno e non torneremo a San Vito. L’acqua, la rimozione dei rifiuti e i prezzi devono essere migliorati.

Il mare pure ma non dipende dai sanvitesi. Così come non dipende dai sanvitesi se con te c’è qualcuno che ogni mattina ti sveglia bruscamente e a suon di fanfara dei bersaglieri!

Annunci

Un Commento

  1. Silvia

    Buongiorno,
    Ti contatto tramite commento perché non ho trovato altro modo per farlo.
    Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano interessanti per i lettori del nostro magazine e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

    Silvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...