Si inizia a ‘ncuppari

da OBIETTVO Affari&Notizie, GIUGNO 2011

Con l’arrivo di giugno e dell’estate si inizia a Leonforte a praticare la famosa tecnica di coltivazione delle pesche. Si inizia a “ ’ncuppari”.

Navigati contadini e giovani desiderosi di accumulare un gruzzoletto per le vacanze popolano le campagne leonfortesi e si aggirano per i pescheti insinuandosi fra fitti alberi per “insacchettare” una ad una tutte le pesche che, attualmente non più grandi di un’albicocca, cresceranno e matureranno all’interno “do’ cuppu”. Tale tecnica permette cosi ai coltivatori di evitare l’uso di prodotti chimici consentendo nello stesso tempo al frutto di essere protetto da insetti e agenti atmosferici.

I fiori rosa tanto cari a Battisti che dominavano il paesaggio primaverile delle campagne leonfortesi, vengono ora sostituiti dal bianco intenso dei “sacchetti” che addobbano le immense schiere di peschi.

Ai contadini non resta che nutrire con abbondanti dosi d’acqua i loro giardini aspettando che le prime pesche maturino e magari riposarsi dopo la lunga estate passata con grembiule “porta cuppi”, sacchetto in una mano e fil di ferro nell’altra, per andare a “ ‘ncuppari” quella pesca la in alto nascosta da una foglia.

Il lavoro li attende a settembre quando la tipica pesca del luogo giunge a maturazione e bisogna quindi ricominciare a passare a rassegna tutti gli alberi per la raccolta e poi, di nuovo una per una “scuppari” tutte le pesche. Un lavoro meticoloso che sfocia poi nei due giorni di festa del primo weekend di ottobre: la Sagra della Pesca, sempre più un appuntamento fisso per leonfortesi e non solo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...